“La saggezza è lasciar crescere ciò che nasce,
gustare ciò che è maturo
e lasciar perdere ciò che è morto.”
[Keshavjee S.]

*NUOVA USCITA*

*BEST SELLER*

Da non perdere

* Per psicologi e psicoterapeuti

* Per tutte le professioni sanitarie

* Aforismi terapeutici

* Aforismi e metafore

Enrico Maria Secci

Il cervello viscerale


Espressioni simili a “scegliere di pancia”, “avere un peso sullo stomaco”, “sentire un groppo in gola”, “avere fegato” o avvertire simpatia e antipatia “a livello viscerale” esistono in tutte le lingue del mondo. Descrivono stati d’animo, sensazioni e motti psichici in modo istintivo e immediato. In fondo, cosa spiega meglio l’innamoramento che “avere le farfalle nello stomaco”? Continua a leggere

La madre narcisista

Maternità e narcisismo sembrano concetti in opposizione assoluta. Il primo corrisponde all’accezione universale, archetipica della vita e dell’amore; il secondo è comunemente associato all’egocentrismo, all’egoismo insano e alla negazione dell’amore.

Così parlare di madri narcisiste significa esplorare una contraddizione fra termini apparentemente inconciliabili, perché nella rappresentazione collettiva la madre è colei che dà vita, ama per istinto il figlio e nell’atto del concepirlo è fisiologicamente e psicologicamente equipaggiata per fornire al bambino tutto l’affetto, l’attenzione, la protezione e l’empatia necessari affinché cresca adulto, sano e funzionale. Continua a leggere

Genitori che manipolano i figli – La dipendenza affettiva in famiglia

Il legame affettivo tra genitore e figlio è l’amore primigenio, costituisce per tutti la forma primaria d’amore e si struttura come matrice delle esperienze sentimentali successive.
L’amore genitoriale e quello filiale hanno la caratteristica, unica nella vita di ogni essere umano, di realizzarsi tra individui che non si sono scelti l’un l’altro: il genitore ha (quasi sempre) deciso di concepire, e inevitabilmente ripone nel nascituro un qualche ideale e molte aspettative; il figlio o la figlia, invece, nascono e basta. Ovviamente, non hanno designato il loro oggetto d’amore e molti figli impiegheranno una vita ad accettare i propri genitori per quello che sono. Continua a leggere

Blog Terapy 2018

Dopo una breve pausa, oggi riprendo l’attività in studio e sul blog. Per Blog Therapy il 2017 è stato un anno stimolante e dinamico, con oltre 1 milone di visite e un’attività fittissima sulla pagina Facebook omonima che oggi conta 14.800 fan e migliaia di interazioni al giorno. Continua a leggere