“La saggezza è lasciar crescere ciò che nasce,
gustare ciò che è maturo
e lasciar perdere ciò che è morto.”
[Keshavjee S.]

*NUOVA USCITA*

*BEST SELLER*

Da non perdere

* Per psicologi e psicoterapeuti

* Per tutte le professioni sanitarie

* Aforismi terapeutici

* Aforismi e metafore

Enrico Maria Secci

Il narcisista in azione: i quattro schemi di ricattura della vittima

La paura di essere abbandonati e rimpiazzati è tra gli elementi più caratterizzanti la dipendenza affettiva e rappresenta il principale motivo per cui chi ne soffre si aggrappa all’oggetto d’amore con tutte le proprie forze al di là di ogni evidenza circa la natura precaria e patologica della relazione.

Così il narcisista perverso fonda il proprio potere sul terrore dell’abbandono e del tradimento, è in qualche modo consapevole che più susciterà nella partner sentimenti di inadeguatezza, più acquisirà il controllo della sua vita e soddisferà in questo modo i propri bisogni narcisistici. Continua a leggere

“Chiamami col tuo nome”


“Chiamami col tuo nome” è un film d’amore superbo e struggente, un film che racconta senza malizia e senza retorica le pulsioni erotiche e sentimentali della giovinezza. La vicenda è quella narrata nel romanzo omonimo di André Aciman: l’incontro tra due ragazzi, l’iniziale confusione, l’attrazione, la paura, l’ambivalenza e poi il coraggio di scoprire l’innamoramento e, attraverso questo, svelare se stessi. Continua a leggere

Un “ex” è per sempre: imparare dagli amori passati

Siamo abituati a pensare che le storie d’amore finiscano, ma non è così. Sarebbe più preciso dire che è l’amore a finire, mentre, in realtà, la storia sentimentale con qualcuno con cui abbiamo condiviso parte della nostra vita non terminerà mai.
La relazione può interrompersi nell’oggettività delle cose, come quando, per alterne vicende o a causa di conflitti insanabili, i membri di una coppia cessano di vedersi, smettono di avere notizie l’uno dell’altro e perdono traccia delle rispettive esistenze. Tuttavia, persino in questi casi, la storia va avanti anche se l’amore si è concluso, prosegue quasi all’insaputa di entrambi, va avanti  nella mente di entrambi, indipendentemente dal modo in cui ciascuno condurrà la propria vita e da quanti altri nuovi amori possa incontrare. Continua a leggere

La doppia solitudine nella dipendenza affettiva

Vi è capitato di frequentare qualcuno che conoscevate intimamente e di notare il lui/lei drastici cambiamenti psicologici in corrispondenza di una sua relazione sentimentale? Quante volte avete pensato “Non ti riconosco più” nel constatare che il vostro amico o la vostra amica siano diventati tristi, irrequieti, isolati o depressi dopo l’incontro di quello che considerano il/la loro nuovo/a partner? Continua a leggere